matrimonio eco

Matrimoni: Prato si candida a capitale del wedding

Nel cuore della Toscana, c’è una fervente attività che unisce coppie locali, nazionali e internazionali desiderose di pronunciare il loro “sì” in una delle regioni più affascinanti d’Italia. I numeri parlano chiaro: nel 2022, sono stati celebrati in Italia 189.140 matrimoni, registrando un aumento del 4,8% rispetto all’anno precedente e del 2,7% rispetto al 2019, prima dell’arrivo della pandemia. E Prato, una città che non si fa da parte, ha visto una crescita significativa di oltre il 13%, con più di un matrimonio celebrato ogni giorno.

Matrimoni: Prato si candida a capitale del wedding 

Ma c’è di più dietro a questi dati. Prato è stata la culla dell’Associazione italiana wedding planner, che ha esteso le sue radici in tutta la penisola mantenendo la sua sede nazionale proprio qui. Questo successo ha spinto Claudiu Stanasel, Vice Presidente del Consiglio Comunale di Prato, della Lega, e Marco Landi, consigliere leghista, a unire le forze per proporre agevolazioni per le coppie che scelgono la Toscana come location per il loro matrimonio.

                                                                Clara Trama – Presidente AIWP

La proposta, presentata sotto forma di Ordine del Giorno da Stanasel e promossa anche a livello regionale da Landi, mira a semplificare le procedure burocratiche e a facilitare le cerimonie in scenari suggestivi al di fuori dei tradizionali municipi o chiese parrocchiali. L’obiettivo è valorizzare una professione, quella dei wedding planner, che rappresenta una lunga filiera di artigiani e un importante settore turistico.

In una conferenza stampa tenuta a Palazzo Comunale, Stanasel, Landi e Clara Trama, presidente dell’Associazione Italiana Wedding Planner, hanno delineato i dettagli della proposta. Landi ha sottolineato l’importanza di mettere in evidenza il ruolo di coordinamento che le amministrazioni regionali e locali possono svolgere per facilitare le nozze in Italia, evidenziando il forte desiderio delle coppie di sposarsi nella suggestiva cornice toscana.

Ma non si tratta solo di celebrare il matrimonio. Gli ospiti provenienti da tutto il mondo spesso approfittano dell’occasione per una vacanza, contribuendo al vero turismo della regione. Tuttavia, per sfruttare appieno questo potenziale, sono necessarie competenze, formazione e snellimento delle procedure, insieme a professionisti veri come i wedding planner. Clara Trama ha sottolineato l’importanza dell’interlocuzione con le istituzioni e la necessità di una formazione adeguata per i professionisti del settore.

Marco Landi - Consiglio della Regione Toscana

                                                           Marco Landi – Consiglio della Regione Toscana

E la proposta di Prato, con il suo Ordine del Giorno presentato da Stanasel e supportato dal Segretario e Capogruppo Daniele Spada, si sta facendo avanti come un modello per una nuova politica al servizio delle diverse categorie economiche e sociali, valorizzando il territorio e creando opportunità di lavoro.

Su questo hanno scritto anche ...

prato si candida

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo

L' Autrice
Piattaforma di gestione del consenso di Real Cookie Banner